La V edizione del Festival del Cinema di Castel Volturno apre ad una nuova sezione!

Da quest’anno infatti il bando di FCCV inserisce i documentari tra le categorie che possono candidarsi a partecipare al concorso internazionale che privilegia la cinematografia indipendente.

Obiettivo del Festival è sempre stato supportare le opere che presentano maggiori difficoltà nella distribuzione, per questo motivo il Premio FCCV DOCUMENTARY sarà in denaro, garantendo un piccolo ma significativo contributo.


 

Questa sezione sarà curata da Fabrizio Bancale, regista e autore per il cinema e la televisione, che scrive e dirige documentari come:

  • Il ring scomparso (2009) con cui vince il Napoli Film Festival;
  • Terremoto 80 – il terremoto che ha sconvolto l’Italia (2010) uscito in allegato con il quotidiano “Il Mattino” e poi in onda su History Channel;
  • Renato Carosone – il sorriso in musica (2011) coprodotto dalla Film Commission Campania e presentato al Festival Internazionale di Roma; in onda su Rai 5;
  • Samosely – i residenti illegali di Chernobyl (2017) miglior documentario al Social World Film Festival – 2017; trasmesso da RAI1;
  • Radici – l’oro nero della Calabria (2019), prodotto in collaborazione con la Film Commission Calabria;
    Dante – l’esilio di un poeta (2021), prodotto dalla Società Dante Alighieri e presentato all’Italian Contemporary Film Festival in Canada.

Fabrizio Bancale si occuperà della selezione dei documentari e sceglierà i membri della Giuria che lo accompagneranno in questa nuova avventura del Festival.

E’ possibile iscrivere il proprio documentario al link www.filmfreeway.com e conoscere i dettagli del bando qui (rimanda al bando)